"Cosa succede in città"

Le ultime notizie dal nostro territorio

Gent.mi operatori economici,

Insieme all’Unione Montana del Catria e Nerone, Ente capofila della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), questa Amministrazione comunale sta partecipando attivamente alla realizzazione del progetto della Ciclo Appenninica Alte Marche. Ve ne diamo una breve descrizione.

Il progetto è basato sull’individuazione, lo studio e la realizzazione di una ciclovia della lunghez- za di 198 km, in sede definita promiscua – comprendente, cioè, tratti nei quali transitano veicoli a motore – che attraversa 9 comuni: Apecchio, Piobbico, Acqualagna, Cagli, Cantiano, Frontone e Serra S. Abbondio in provincia di Pesaro Urbino; Sassoferrato e Arcevia in provincia di Ancona. Un primo ma importante percorso, da considerare parte di un più ampio studio per lo sviluppo di itinerari cicloturistici da collegare alla fitta rete di aree ciclabili “a pettine”, che partono cioè dal mare verso l’entroterra oppure a percorsi di valorizzazione delle vette che sovrastano il nostro territorio: Monte Nerone, Petrano, Catria. Tutti in grado di potenziare la domanda turistica dell’area, notoriamente ad elevato valore naturalistico.
Per consentire la fattibilità di questo progetto, si è privilegiata la soluzione di avvalersi delle struttu- re viarie già esistenti. Si è proceduto, pertanto, ad un’attenta analisi dei flussi veicolari per scegliere strade prevalentemente a basso traffico, ricavando in tal modo il percorso in sede stradale.

I comuni interessati saranno collegati mediante un itinerario ad anello “mappato”, fruibile, cioè, da diverse tipologie di cicloturisti che, a seconda della propria preparazione, esperienza ed interessi, potranno conoscere ed apprezzare le molteplici peculiarità del territorio. Per questo motivo è stata presa in esame la fattibilità di collegamenti fra percorsi già esistenti o in fase di definizione, in modo da offrire una proposta modulabile ed interscambiabile a seconda delle esigenze dell’utente: in termini di tempo disponibile, preparazione atletica, modalità di fruizione, tipologia di esperienza desiderata (singolarmente, in famiglia, in gruppo amatoriale, ecc.).

Il percorso sarà segnalato con la definizione delle caratteristiche tecniche (lunghezza, altimetria, tracciati KML/GPX, dislivello, quote minime e massime, tipo di bicicletta consigliata, difficoltà, durata di percorrenza); verrà messo accuratamente in sicurezza e sarà installata una cartellonistica dedicata che ne indichi il tracciato e tutte le necessarie informazioni.
In ogni comune sarà poi identificata un’apposita area (nel nostro comune ne sono state individuate due, una ad Apecchio e una a Serravale di Carda) che fungerà da info-point con pannelli illustrativi nei quali verranno riportate le varie indicazioni turistiche, ambientali, storico culturali ed eno-alogastronomiche del luogo, oltre a quelle riferite ad assistenza tecnica, affitto biciclette a pedalata assistita.

In linea con i requisiti previsti dal network di prodotto “Bike Marche”, nelle stesse piazzole sarà presente una stazione di ricarica e-bike, ancoraggio di sicurezza e colonnina per piccole riparazioni. E’ stata infine studiata l’impostazione grafica per la definizione di un logo comune del progetto, rappresentativo e riconoscibile, da utilizzare in tutti i materiali e supporti informativi, in modo da adottare un’immagine coordinata che qualifichi inequivocabilmente i luoghi coinvolti nel percorso. Un lavoro, in definitiva, molto accurato e completo.
La fase attuale riveste un’importanza particolare poiché sono in corso di realizzazione la cartina generale, quella dettagliata dei singoli comuni e la cartellonistica, dove verranno inserite tutte le informazioni utili ai cicloturisti ed agli accompagnatori. Considerato che il progetto può senz’altro rappresentare un’opportunità per le attività economiche coinvolte, si richiede a tutti Voi operatori, se interessati alla partecipazione, di aderire all’iniziativa per dare ulteriore valore al progetto CAAM. L’adesione, naturalmente gratuita e semplice da perfezionare, consentente di differenziarsi, uniformandosi al cosiddettocluster bike CAAM, allo scopo di accogliere al meglio il turista sportivo, secondo lo spirito del progetto.

A tal fine potrete scaricare gli allegati, da compilare in caso di interesse all’adesione e restituire a mezzo mail a comune.apecchio@provincia.ps.it . Coloro che aderiranno a questa prima fase, entro e non oltre il 12 febbraio 2021, verranno poi contattati per l’ulteriore avanzamento nelle attività di progetto.

Per maggiori e più dettagliate informazioni potete contattare il sottoscritto al numero +39 3383394242 o inviare una mail a comune.apecchio@provincia.ps.it .

Vi ringrazio per l’attenzione e confido nel Vostro interesse all’iniziativa. Cordialmente.

Apecchio, li 14.01.2021

Assessorato al Turismo e Alogastronomia
Consigliere delegato
Massimo Cardellini

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Start typing and press Enter to search